Home Tempi Postmoderni Meteo

Meteo: l’uragano mediterraneo colpirà anche la Sicilia

CONDIVIDI

L’inizio settimana verrà avversato dal maltempo portato dalle correnti gelide provenienti dalla Scandinavia che condurranno ad un generale abbassamento delle temperature in tutta la penisola sia ad alta che a bassa quota. Se per quanto riguarda il nord Italia, l’abbassamento delle temperature ha comportato il verificarsi di precipitazioni importanti  e nevicate a bassa quota tra  Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna già a partire dalla mattinata, il fronte temporalesco si diffonderà velocemente anche al centro sud entro la fine di questa giornata.

Più preoccupante la situazione al sud, in particolare in Sicilia: l’arrivo delle correnti gelide, infatti, comporterà la formazione di quello che gli esperti chiamano “Uragano Mediterraneo“. Si tratta di un vortice di vento ed acqua che imperverserà nella zona  del  Tirreno meridionale, attraversando gran parte della Sicilia per attestarsi nella zona di mare compresa tra Campania, Calabria e Sardegna. Il fenomeno atmosferico non sorprende più di tanto i meteorologi (è il terzo dall’inizio dell’autunno): l’estate 2017, infatti, è stata molto calda ed anche i due mesi di autunno finora passati hanno presentato delle temperature al di sopra della media, dunque è normale che l’arrivo di correnti molto fredde generi fenomeni atmosferici di questa entità.

In queste ore l’uragano si trova a largo delle coste della Libia e della Tunisia, dove sta causando diversi problemi alle popolazioni locali. Ciò che preoccupa è che nei prossimi giorni  dovrebbe guadagnare ulteriore forza, proprio durante il passaggio tra Grecia, Malta e Sicilia, con il rischio che possa causare conseguenze catastrofiche. Per questo motivo i vari comuni siciliani hanno diramato l’allerta meteo e stabilito la cessazione delle attività scolastiche nei prossimi giorni. La tempesta dovrebbe finire la circumnavigazione dell’Isola giovedì 16 novembre.

F.S.