Home Tempi Postmoderni Curiosità Le Barbie dei giorni nostri: dopo la curvy e l’atleta, arriva la...

Le Barbie dei giorni nostri: dopo la curvy e l’atleta, arriva la Barbie con lo Hijab

Per anni e anni Barbie, la bambolina prediletta dalle femminucce di tutto il mondo, è stata disegnata per essere perfetta ed incarnare un prototipo standard di bellezza: bianca e bionda, vita strettissima, seno prosperoso, occhi grandi. Il tutto in proporzioni molto fantasiose, non riproducenti una conformazione anatomica veritiera (a meno che non si ricorra ad estremi interventi chirurgici, esperimento che alcune hanno effettivamente realizzato!).

Per questo, ed altre ragioni, il prototipo della classica Barbie è diventato negli anni piuttosto scontato, non permettendo una vera e propria identificazione. La svolta è arrivata solo di recente, quando sono state create delle bambole per fare omaggio a donne importanti e per meglio esprimere la diversificazione femminile: sono nate così una Ashley Graham Barbie (curvy), una Misty Copeland Barbie (atletica) ed una Ava DuVernay Barbie (nera).

Ora, finalmente, è stata creata una Barbie con lo Hijab, velo tipicamente indossato dalle donne islamiche. La bambola è ispirata alla campionessa Olimpica di Scherma Ibtihaj Muhammad, che quando ha ricevuto la notizia dell’omaggio ha confessato di essersi commossa. A parte questo, la Muhammad ha avuto alcune piccole richieste, cioè che Barbie avesse un eyeliner scuro, gambe grandi e forti e, appunto, che indossasse il velo.

Questi cambiamenti voluti da Mattel rientrano nell’intento del colosso giocattoliero di promuovere una cultura che incoraggi le bambine ad essere se stesse e a realizzarsi in libertà. Sono previsti, infatti, numerosi altri modelli “alternativi” per gli anni a venire, ha annunciato Mattel.

M.Valentina Colasuonno