Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente Nasconde cuccioli in valigia, scoperta shock ai controlli

Nasconde cuccioli in valigia, scoperta shock ai controlli

El Cairo, Egitto, un cittadino kuwaitiano si prepara all’imbarco nell’aeroporto della capitale del paese africano diretto verso l’Europa. Nulla di sospetto, l’uomo porta una valigia ed un bagagli a mano, ma quando la prima arriva al controllo ai raggi x qualcosa insospettisce i controllori: nello schermo si vedevano due figure opache la cui forma è alquanto insolita. I controllori, quindi, decidono di fermare l’uomo per un controllo approfondito del bagaglio e quando lo aprono scoprono con grande sorpresa che al suo interno c’erano due cuccioli di leone.

Gli animali erano stati narcotizzati, quindi assicurati dentro la valigia grazie alle cinghie solitamente utilizzate per mantenere i vestiti in ordine. In seguito alla scoperta l’uomo è stato arrestato per contrabbando di specie protetta e maltrattamento di animali. I cuccioli, dopo un controllo veterinario, sono stati affidati allo zoo di Giza dove cresceranno in un habitat controllato. Non è chiaro quale fosse la destinazione dei due cuccioli ma sicuramente l’uomo li aveva nascosti per portarli fuori dall’Egitto e rivenderli al migliore offerente. Il mercato nero ha una grande richiesta di leoni, questi, infatti, vengono utilizzati sia per creare pellicce che per mangiarne la carne (principalmente negli Stati Uniti), ma pare che anche le ossa siano molto richieste come sostituto delle ossa di tigre: sbriciolate e mischiate ad altri ingredienti vengono utilizzate per curare diverse malattie tra cui ulcera, crampi, reumatismi e dolori allo stomaco.

F.S.