Home Spettacolo Musica Shakira sta male: salta il concerto di Milano

Shakira sta male: salta il concerto di Milano

Il 3 Dicembre Milano non ospiterà il tour di Shakira. E’ lei stessa a confermarlo insieme alla società che ha organizzato l’evento Live Nation Italia. L’intera leg europea dell’El Dorado Tour è stata posticipata a causa di un’emorragia alle corde vocali di cui la cantante è stata vittima negli ultimi mesi e tra le tappe rimandate, quindi, c’è anche quella prevista per il prossimo 3 dicembre al Mediolanum Forum di Assago.

L’El Dorado Tour, nato per promuovere l’omonimo album di Shakira, uscito lo scorso 26 maggio, sarebbe dovuto iniziare il 9 novembre a Colonia, per terminare il 10 febbraio 2018 a Las Vegas.

“I dottori – si legge nella nota pubblicata da Live Nation sui social networks – hanno consigliato alla cantante di riposare e non esibirsi, in modo da riprendersi e guarire prima della partenza del suo tour mondiale, al fine di evitare danni alla voce. Shakira ringrazia tutti i suoi fan per la fedeltà, la pazienza e il loro supporto in questo momento difficile”.

La società ha, inoltre, specificato che i biglietti per lo show del 3 dicembre 2017 al Mediolanum Forum rimarranno validi per la nuova data, che sarà annunciata nei prossimi giorni.

La stessa Shakira è voluta intervenire sui social con un lungo messaggio dedicato agli amici e ai fans:

“Ho dedicato gli ultimi 5 mesi della mia vita a preparare questo tour e fino a luglio le mie corde vocali erano in perfette condizioni. Ad ottobre, però, i dottori hanno scoperto un’emorragia, che nonostante un periodo di riposo non si è riassorbita (…). Mi dispiace non poter cantare in questo mese in Europa, soprattutto per quelle persone che hanno fatto l’impossibile per trovare i biglietti”.

Sui social i fan di tutto il mondo si sono mobilitati scrivendo migliaia di messaggi d’affetto per la cantante colombiana che ha prontamente ringraziato aggiungendo

“Ricorderò per sempre tutti coloro che mi sono stato a fianco durante questo periodo offrendo la loro amicizia e il loro affetto.”

Stefano Vilardo