Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

È morto Totò Riina, il boss dei boss condannato a 29 ergastoli. Aveva 87 anni

CONDIVIDI

Totò Riina è morto. Il capo della mafia siciliana, che ieri aveva ricevuto un permesso da parte della Procura Antimafia e del Ministro della Giustizia Orlando per essere visto dai figli visto le gravi condizioni, è deceduto alle 3.3.7 di questa notte. Riina era malato da anni, ma negli ultimi tempi le sue condizioni erano peggiorate tanto da indurre i legali a chiedere un differimento di pena per motivi di salute.

Il boss non è sopravvissuto agli ultimi due interventi chirurgici, dopo i quali era andato in coma per ben cinque giorni, ed era ridotto in fin di vita.
Totò Riina è morto il giorno seguente al suo compleanno: aveva appena compiuto 87 anni e si porta nella tomba i suoi segreti. L’uomo che non si era mai pentito di quello che aveva fatto, che anche in galera voleva continuare ad essere quello che era sempre stato: il capo della mafia siciliana, il Boss dei Boss, che ripeteva “Io sono orgoglioso di tutto quello che ho fatto”.

Colui che ordinò la morte di Giovanni Falcone, e quindi della moglie e della scorta, e del Generale Della Chiesa, e non solo, il mafioso che dei magistrati diceva ‘Bisognerebbe ammazzarli tutti’; Totò Riina, il latitante catturato nel 1993 e rimasto in detenzione al 41 bis da 24 anni (e nonostante ciò ancora considerato pericoloso e capo mafia dalla magistratura) si è spento e porta con sé nella tomba tanti segreti, come quelli relativi al processo nel quale era ancora coinvolto, quello della trattativa Stato Mafia. Riina stava scontando 26 condanne all’ergastolo per decine di omicidi e stragi.

Roversi MG.