Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Minacce alla preside del liceo che non vuole togliere il crocifisso dall’aula: “Vattene o muori”

CONDIVIDI

Minacce di morte diffuse su un volantino a scuola: questo è quello che ha subito Milena Nari, la preside di un liceo di Roma, il Liceo Socrate del quartiere Garbatella. Nella lettera anonima arrivata alla professoressa si legge un messaggio coinciso quanto inequivocabile: “Vattene e muori, sporca amica di minorati storpi e croci”.

La preside avrebbe la ‘colpa’ imperdonabile di non aver voluto rimuovere i crocifissi dalle aule. La vicenda è arrivata al culmine e il fatto è stato denunciato alla Digos, che adesso sta indagando.
“Sono cose che fanno male ma non uccidono – afferma la preside – Anche se adesso vado avanti col cuore stretto in una morsa” ha commentato.

La scuola ha rilasciato un comunicato di condanna contro le minacce anonime: “Non è possibile pensare che un qualunque dissenso possa sfociare in un grave atto intimidatorio di tale portata. Chi l’ha scritta dimostra di essere una persona di evidente codardia e incapace di esprimere apertamente le proprie idee, fondamento di una società civile e democratica”.
La Nari sostiene di non aver paura, ma a giugno chiederà il trasferimento in un nuovo istituto. “Non chiedo congedo e continuerò a lavorare come ho sempre fatto. Certamente , a giugno, chiederò di andarmene e sono sicura che i miei superiori, stanchi di tutte le seccature che ho procurato loro, mi sposteranno” ha commentato.

Roversi MG.