Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Taranto, carabiniere 53enne uccide sorella, cognato e padre. Poi si spara: è gravissimo

CONDIVIDI

Ha messo a segno una vera e propria strage, prima di provare a togliersi la vita puntando l’arma contro sè stesso. Una tragedia immane quella accaduta a Sava, in provincia di Taranto, dove un carabiniere di 53 anni ha ucciso a colpi di pistola la sorella, il cognato e il padre.

Il tutto è avvenuto in un appartemento situato in Via Giulio Cesare, dove vivevano tutte e tre le vittime insieme all’assassino. Alcuni vicini di casa hanno udito gli spari e hanno immediatamente avvisato le forze dell’ordine. Stando alle prime ricostruzioni, pare che ci sia stata una lite molto violenta su questioni che riguardano il patrimonio familiare: dallo scontro verbale la situazione è ben presto degenerata, fino al folle gesto del militare 53enne, che ha sparato addosso alla sorella Pasana detta Nella, di cinquant’anni, al padre Damiano e al cognato Salvatore Bisci, uccidendoli tutti e tre.

In seguito, l’uomo ha puntato l’arma contro sè stesso e si è sparato: ora è in fin di vita. Sull’accaduto indagano i carabinieri e nel luogo del delitto è arrivato anche il comandante del Nucleo operativo. “Una sciagura inimmaginabile – ha detto il sindaco di Sava, Dario Iaia – Conosco bene quella famiglia, persone tranquille e rispettabili: mai avrei immaginato una cosa del genere”.