Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Per Natale nuove minacce shock dell’Isis: questa volta, nel mirino, c’è Papa Francesco

CONDIVIDI

 

 

 

 

 

 

L’Isis torna a minacciare l’Occidente cristiano e lo fa turbando le imminenti festività natalizie. Con dei nuovi messaggi incentrati sulla creazione di nuovi fotomontaggi, infatti, lo stato jihadista ha promesso al mondo nuovi attentati per il prossimo periodo di Natale e lo ha fatto “colpendo” la figura simbolo del mondo Cattolico.

Dopo le minacce che sono piovute sui mondiali di calcio di Russia 2018 e sul campione Lionel Messi, Papa Francesco è il personaggio mediatico che questa volta è stato scelto dall’Isis per i suoi annunci di terrore. Il pontefice appare in una vignetta e non veste più i consueti panni di Capo di Stato e della Chiesa. Anzi. Bergoglio diventa, nell’immaginario dell’Isis, un’altra delle vittime votate alla “causa islamica”. Nella vignetta il Papa è un prigioniero come tanti, indossa la tipica tunica arancione con cui vengono abbigliati i loro condannati a morte, e viene mostrato come decapitato.

La vignetta è stata diffusa a mezzo Telegram, e sono state mandate in rete anche altre vignette: in una si vede Babbo Natale che, anziché recare il consueto pacco di doni per i bambini, ha in mano un coltello ed in un’altra campeggia la scritta ancora più esplicita “Auguri di terrore”. A segnalare il dilagare di queste nuove minacce è stato “Site”, la piattaforma che si occupa del monitoraggio dei gruppi jihadisti.

Maria Mento