Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Miracolo in Iran, bimbo trovato vivo sotto i detriti. USA bloccano le...

Miracolo in Iran, bimbo trovato vivo sotto i detriti. USA bloccano le donazioni alle vittime del sisma 

Un miracolo in Iran: un bambino di pochi anni è stato trovato ed estratto vivo dalle macerie, a diversi giorni dal disastroso sisma. Alcuni giorni dopo il terrificante sisma di magnitudo 7.2 nella città iraniana di Sarpol-e-Zahab, un bimbo di tre anni è stato trovato ancora vivo sotto le macerie: subito è stata scattata una foto per ricordare quel momento, e nella foto, come si può vedere, il piccolo sorride, praticamente salvo. Secondo i medici starebbe bene, nonostante abbia passato giorni da solo seppellito dalle macerie.

A livello internazionale è partita una gara di solidarietà per aiutare l’Iran, interrotta però dagli Stati Uniti che hanno bloccato le donazioni alle vittime del terremoto. Tohid Nayafi, medico iraniano che vive a Detroit, ha raccontato che ‘Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha bloccato la pagina di Facebook che era stata istituita lunedì scorso per raccogliere fondi per le famiglie delle vittime e dei sopravvissuti al terremoto’.

Nayafi ha ricevuto un messaggio di Facebook che lo informava che i fondi “non saranno consegnati” fino a quando non avrà presentato al sito dei social media l’autorizzazione richiesta dal Dipartimento del Tesoro statunitense” si legge sui mezzi di informazione. Una vicenda che ha sconvolto moltissime persone.

La pagina di una giornalista iraniano-americana, Tara Kangarlou, è stata bloccata per lo stesso motivo: la donna voleva raccogliere soldi per i terremotati e la pagina di iniziative YouCaring ha cancellato la sua raccolta fondi perché ‘perché il paese in questione fa parte di una regione sottoposta a embargo’.

Roversi MG.