Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Terremotati, le casette di legno considerate ‘seconda casa’ e bollette record: la...

Terremotati, le casette di legno considerate ‘seconda casa’ e bollette record: la denuncia 

Un altro scandalo coinvolge i terremotati del Centro Italia. Qualche mese fa, l’Autorità per l’energia aveva deciso che i terremotati non avrebbero pagato alcuni balzelli sulle bollette dell’energia, per esempio i costi relativi al trasporto e misura dell’energia e quelli per gli oneri generali di sistema. Questo per venire incontro alla loro situazione economica sempre molto precaria.

Tuttavia il sindaco di Amatrice ha denunciato una situazione alquanto assurda che coinvolge diversi terremotati che vivono nelle “Sae”, soluzione abitativa emergenziale o casette di legno: cioè queste casette sono considerate ai sensi della bolletta ‘seconda casa’ e quindi i terremotati, quando finiranno le agevolazioni, pagheranno più del normale. Per ora quindi godono di alcune agevolazioni sulla bolletta. Ma quando queste termineranno se non si fa qualcosa potrebbe scattare il salasso sulla bolletta della luce perché le Sae è considerata seconda casa.

Il sindaco di Amatrice denuncia: “I cittadini assegnatari delle Sae attivando le forniture di energia elettrica e gas, si trovano oggi a dovere affrontare la scelta della residenza anagrafica fra la loro abitazione inagibile e la Sae. Questa cosa non ha senso”. Perché come spiega “(…) se scelgono un contratto seconda casa per la loro abitazione provvisoria, al venire meno delle agevolazioni previste l’impatto sui cittadini sarà notevole e gravoso”.

Roversi MG.