Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Corea del Nord, Kim Jong-un vieta il divertimento: no ad alcool e...

Corea del Nord, Kim Jong-un vieta il divertimento: no ad alcool e canti

Stando a quanto riferito dai media locali, Kim Jong-un ha deciso di vietare il divertimento in Corea del Nord nel tentativo di aumentare il controllo sulla popolazione. E per “divertimento” si intende che il leader nordcoreano ha voluto mettere un freno alle serate alcoliche, basate su canti e sollazzi.

A riferirlo sono le testate locali, che spiegano come la speranza di Kim Jong-un sia quella di sopprimere l’impatto delle sanzioni economiche nel paese attraverso questa mossa. Le sanzioni sono state imposte per rappresaglia in seguito allo sviluppo da parte della Corea del Nord di ordigni e missili nucleari. Secondo la “Yonhap News Agency”, il servizio di intelligence nazionale sudcoreano avrebbe confermato il divieto.

“Pyongyang ha vietato qualsiasi riunione legata al bere, cantare e altri divertimenti – fanno sapere dalla Corea del Sud – e sta rafforzando il controllo delle informazioni esterne” Il divieto arriva pochi mesi dopo la cancellazione del Pyongyang Beer Festival. All’epoca gli organizzatori riferirono che la cancellazione era dovuta a segnalazioni di una possibile siccità.

Intanto, nella giornata di ieri la Corea del Nord è rientrata in una lista molto ristretta di paesi che gli Stati Uniti considerano “sponsor del terrorismo”. Il nuovo attacco frontale, annunciato lunedì dal presidente Donald Trump, amplierà la già considerevole serie di sanzioni che gli Stati Uniti hanno imposto agli scambi con la Corea del Nord.