Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

L’intolleranza che sfocia in violenza: le due facce della stessa medaglia

CONDIVIDI

Tre ragazzine minorenni e il loro fratellino piccolo sono stati soggetti a maltrattamenti e punizioni di indescrivibile brutalità da parte dei loro genitori.

Chiusi in una stanza buia senza cibo né acqua, legati ad una sedia da un filo elettrico i 4 ragazzini erano costretti a leggere il Corano per ore. Il processo che ha portato a 3 anni e 6 mesi di reclusione per i genitori è stato reso possibile solo grazie alla testimonianza di una delle ragazzine che ha trovato il coraggio di confessare tutto alla sua insegnante.

Sempre nella giornata di oggi, un uomo di 58 anni di Perugia è stato rinviato a giudizio per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e sottrazione di minore. Il motivo? La scelta della moglie di indossare il velo.

La donna, di origini straniere, indossava il velo per coprirsi il capo ma il marito “non ha accettato” questa sua scelta. L’uomo ha infatti cominciato a denigrarla, insultandola con frasi brutali del tipo “Sei una befana, sembri un’ottantenne, fai schifo, ti prenderei anche a calci“.

L’avvocato Delfo Berretti, difensore della donna, ha dichiarato che la donna sarebbe stata costretta a subire umiliazioni e vessazioni, minacciata di essere sbattuta fuori casa e di morte: “Piuttosto che darti la macchina ti brucio viva dentro“.

Due episodi, questi, per molti aspetti differenti fra loro ma che ritrovano la loro matrice comune nell’intolleranza e nella consequenzialità delle azioni scatenate che sfociano nella violenza e nella privazione della libertà dell’altra persona.

Mario Barba