Home Lifestyle Salute Allarme listeria: ritirata una partita di porchetta di Ariccia ritenuta infettata

Allarme listeria: ritirata una partita di porchetta di Ariccia ritenuta infettata

 

 

 

 

 

Dei controlli effettuati su un campione di porchetta di Ariccia Igp a marchio Fa.Lu.Cioli srl hanno rivelato la non conformità microbiologica del prodotto a causa della presenza del batterio della listeria monocytogenes (questo il suo nome scientifico). La partita di porchetta in questione è stata ritirata dal commercio.

Il ritiro della merce contrassegnata dal numero di lotto 021017, è avvenuto nei punti vendita in tutti i supermercati e gli ipermercati presenti sul territorio nazionale e ricadenti nella competenza dei supermercati Auchan e Simply. Il tutto ha avuto luogo dopo la diffusione dell’avviso di richiamo spiccato dal Ministero della Salute. La porchetta in questione è prodotta ad Ariccia e venduta in confezioni sottovuoto che hanno un peso di 150 grammi cadauna.

L’annuncio di richiamo di questo lotto è stato dato anche tramite le pagine internet delle catene di supermercati interessati, ovviamente invitando tutti coloro che abbiano acquistato la porchetta prima dell’allarme a restituirla al supermercato di provenienza. Questa raccomandazione è stata fatta all’utenza anche da Giovanni D’Agata, Presidente dello “Sportello dei Diritti”.

Listeria: quali sono i rischi? Il batterio della listeria monocytogenes  è in grado di contaminare diversi alimenti, tra cui anche le carni quando sono poco cotte. L’infezione da listeria si definisce listeriosi, può causare anche batteriemia, setticemia e meningite– sebbene abbia una scarsa incidenza- ed si tratta di una malattia infettiva. Particolarmente a rischio sono, oltre a soggetti con un sistema immunitario compromesso, le donne in gravidanza: oltre ad essere 20 volte più vulnerabili all’infezione rispetto ad una donna non in stato interessante, rischiano non solo di contrarre l’infezione ma anche di subire aborti spontanei o parti prematuri.

Maria Mento