Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Migranti, affonda barcone: decine di morti, anche donne e bambini. “I corpi mangiati dagli squali”

CONDIVIDI

Tragedia al largo delle coste libiche occidentali, al largo di Garabulli: un barcone con sopra moltissime persone è affondato, e ci sono decine di morti: 31 corpi sono stati trovati. Lo riferisce la Marina citata da Rfi, precisando che le operazioni di salvataggio hanno interessato due barconi: su una delle due barche sono state salvate 60 persone. Sull’altra sarebbero 140 i sopravvissuti.

Purtroppo, secondo le prime stime, il numero dei corpi trovati in mare “è destinato a crescere”, e che si stimano «decine tra morti e dispersi». La Marina ha individuato «diversi corpi» che affiorano in mare. Le informazioni sono date dal portavoce della Maria libica, Ayob Amr Ghasem, che ha parlato con l’ANSA.

La Marina Libica ha riferito che ci sono anche “Cadaveri divorati dagli squali durante le operazioni di salvataggio” fra quelli che sono stati ripescati dopo le operazioni di soccorso e di salvataggio. Decine sono i corpi che sono stati presi dall’acqua: ci sarebbero anche 18 donne e tre bambini fra i cadaveri che finora sono stati ripescati. Ma il numero potrebbe salire. I naufraghi tratti in salvo sono 44, tra cui un bambino e nove donne, ha precisato ancora il portavoce.

Roversi MG.