Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Accoltella una donna a soli 12 anni, la motivazione mette i brividi

CONDIVIDI

Ogni omicidio è un atto raccapricciante di per se, ma se a compierlo è un ragazzino di 12 anni che ammette l’unica motivazione per cui voleva farlo era “Vedere cosa si prova ad uccidere una persona”, il sangue gela nelle vene. Sebbene sembra una frase tratta da un poliziesco, ad averla pronunciata è un ragazzino che nel tardo pomeriggio di sabato 25 novembre ha provato ad uccidere una ragazza di 20 accoltellandola per le strade di Sapporo Giappone.

Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa ‘Kyodo‘, la polizia è riuscita a risalire al colpevole grazie alle telecamere di sicurezza disseminate per le vie della città: da queste hanno visto che il dodicenne ha seguito la sua vittima dal centro commerciale e, quando ha notato che c’era un cono d’ombra che poteva coprire l’aggressione, l’ha accoltellata lasciandola per terra. Le immagini sono state sufficienti ad identificare il ragazzo che è stato successivamente incastrato dalla presenza dell’arma del delitto nella cucina di casa.

Per fortuna pare che la ragazza sia stata soccorsa in tempo e che adesso non sia più in pericolo di vita, anche se le sono stati dati due mesi di prognosi. L’aggressore, nonostante abbia dimostrano un profilo sociologico disturbato, non verrà arrestato (in Giappone i minori di 12 anni non possono essere perseguiti per legge) ma verrà comunque seguito da specialisti in una comunità.