Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Mantova, in teatro irrompe l’estrema destra: è scontro su Ius Soli e immigrazione

CONDIVIDI

Si sono presentati in una ventina, tutti con le teste rasate, gli anfibi e l’abbigliamento classico dei militanti di estrema destra. Tutti presenti per intervenire e dire la loro su Ius Soli e immigrazione durante la presentazione del libro “Non ci avrete mai” al teatro di Medole, in provincia di Mantova.

Il tutto è accaduto venerdì 24 novembre, quando nel teatro della cittadina mantovana una studentessa italiana di origini marocchine, Chaimaa Fatihi, stava presentando il suo testo alla cittadinanza.

Ben presto gli animi si sono surriscaldati, con un intenso battibecco tra la scrittrice e il portavoce degli skinhead. Ovviamente, lo scontro – al quale ha partecipato anche il consigliere provinciale Francesco Tiana – si è elevato sul tema dell’immigrazione. Fortunatamente, il diverbio è rimasto tale, e non è sfociato in episodi più spiacevoli.

Mentre il gruppo Fronte Skinheads ha invitato il sindaco Ruzzimenti ad un confronto pubblico su Ius Soli e immigrazione, la scrittrice Chaimaa Fatihi ha affidato a Facebook il suo commento su quanto accaduto: “Una ventina di Skinheads ha voluto ricordarmi e ricordarci che dobbiamo andare avanti con la cultura. Non so come sia possibile oggi sentire da un cittadino italiano “sono orgoglioso di essere anticostituzionale” dopo aver espresso la mia piena adesione alla Costituzione ed al fatto che la loro stessa esistenza sia assolutamente anticostituzionale – ha scritto la Fatihi – perché chi si rifà a valori nazi-fascisti non può avere alcuno spazio pubblico”.