Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Il cane mascotte che aspetta ancora il sottomarino scomparso San Juan: ma non ci sono speranze 

CONDIVIDI

Non ci sono solamente gli uomini ad attendere qualche notizia sul sottomarino argentino San Juan scomparso da una settimana, si teme in conseguenza di un incidente. C’è anche Comando, il cane-mascotte del sottomarino della base navale di Mar del Plata, dove era di stanza il San Juan.
Comando era affezionato a tutto l’equipaggio e soprattutto a Eliana Krawczyk, unica donna del sommergibile e 34enne prima ufficiale: era lei che gli dava da mangiare e che si prendeva cura del cane.

Comando, quando vedeva il sottomarino che si avvicinava, si tuffava in acqua e lo ‘scortava’ fino alla base. I video che girano per il web in queste ore testimoniano un forte legame fra l’animale e l’equipaggio.
Il cane, secondo i testimoni, piange e diventa triste perchè il sottomarino non fa rientro: è come se avesse percepito che c’è qualcosa che non funziona, qualcosa di strano. Il cane risulta ‘triste ed inquieto’.

Continua ad aspettare il ritorno del San Juan, ma purtroppo sembra che non ci sia neppure più una speranza, neppure la più flebile, che il sottomarino venga trovato. La Marina argentina ha detto di non sperare più di ritrovare in vita l’equipaggio del sottomarino militare San Juan. La marina ha interrotto questa mattina le ricerche.
La speranza di vita è pari a zero. “Siamo nel bel mezzo di una tragedia. L’atmosfera all’interno della Marina è di assoluto sgomento, angoscia e dolore. Abbiamo perso 44 compagni”, ha detto alla France presse un ufficiale della Marina argentina.

R.M.G.