Scomparsa di Mariah Woods, arrestato il fidanzato della madre

Kimrey con la mamma di Mariah
Kimrey con la mamma di Mariah

Il compagno della madre di Mariah Woods, la bambina di tre anni scomparsa da giorni, è stato arrestato dalla polizia che lo accusa della sua morte. Ad oggi il corpo della piccola non è stato ancora trovato ma nelle prime ore di oggi Earl Kimrey, 32 anni, è stato tratto in arresto dalla polizia di Jacksonville, nella Carolina del Nord poichè si ritiene che abbia nascosto la morte della bambina; stando agli ultimi sviluppi dunque, gli agenti sarebbero ormai convinti del decesso della bambina, scomparsa intorno alle 6 del mattino di lunedì scorso. Stando a quanto riferito da Kimrey e da Kristy Woods, il compagno della madre sarebbe stato l’ultimo ad averla vista, intorno alla mezzanotte di domenica.

 

Secondo il loro racconto avrebbe detto a Mariah di tornare a letto ma quando la madre è andata nella sua cameretta la mattina seguente, lei non c’era. Oggi Kimrey è stato portato davanti ad un magistrato con le accuse di aver nascosto la morte di Mariah, di ostacolo alla giustizia, di furto con scasso e possesso di beni rubati. Nel mandato di arresto non viene al momento ancora contemplato l’omicidio ma sottolinea che l’uomo potrebbe aver spostato il corpo senza vita della bambina quando si è reso conto che la piccola non era morta per cause naturali. Si trova ora detenuto nella prigione della contea di Onslow con una cauzione fissata in 1.010.000 dollari. Giorni fa Alex Woods, padre biologico di Mariah, ha affermamto di non credere alla storia raccontata da Kimrey secondo il quale la piccola sarebbe stata rapita da uno sconosciuto. L’uomo stava cercando di riportare la bambina con lui ma non aveva le possibilità economiche per permettersi un avvocato. In una dichiarazione, l’ufficio dello sceriffo della Contea di Onslow ha sottolineato che si ritiene fermamente, a causa delle prove raccolte nel corso delle indagini, che Mariah sia morta ma che al momento non è chiaro dove si trovi il suo corpo.

Daniele Orlandi