Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Ultime Notizie di Cronaca Estera Celebre pornostar trovata morta in casa, è mistero sulle cause del decesso

Celebre pornostar trovata morta in casa, è mistero sulle cause del decesso

august ames
august ames

Una morte dai contorni sospetti. E’ quello, ancora presunto, della famosa pornostar canadese August Ames, il cui corpo è stato trovato senza vita nelle scorse ore, nella sua abitazione californiana di Camarillo. Immediatamente si è diffusa la voce secondo la quale Mercedes Grabowski, questo il suo vero nome, si sarebbe tolta la vita probabilmente in seguito ad una polemica scoppiata sul web che ha coinvolto August, attrive protagonista di ben 270 diverse pellicole a luci rosse. La pornostar ha pubblicato, la scorsa settimana, un tweet spiegando di non aver preso parte, per sua decisione, ad alcune riprese di una nuova pellicola dopo aver scoperto che il suo partner sul set aveva girato, in passato, anche film omosessuali.

 

Parole legate molto probabilmente ad un pregiudizio piuttosto diffuso in questo settore: tante attrici hard infatti credono che questo le esponga a maggiori rischi di contrarre l’Hiv. Da qui le parole della Ames che ha dichiarato, ‘non metto in pericolo il mio corpo. Non so cosa fanno nella loro vita privata’. Pochi giorni dopo, martedì scorso, la 23enne è stata trovata morta e al momento i medici non hanno ancora ufficializzato le cause del decesso. Secondo i suoi conoscenti però sarebbe assolutamente da escludere l’ipotesi del suicidio. Dopo il suo tweet, in effetti, si è scatenata un’ondata di polemiche con insulti e critiche, via social, a cominciare dagli stessi colleghi della pornoattrice che l’hanno accusata di omofobia.

 

Ma appena resa nota la notizia della sua morte, sono arrivati altrettanti messaggi di cordoglio da parte dei suoi fan e anche da diversi colleghi, letteralmente shoccati per l’accaduto. C’è chi, come il marito Kevin Moore l’ha definita ‘la persona più gentile mai conosciuta’ in un’intervista alla rivista Adult Video News, chiedendo rispetto per la privacy della famiglia. Secondo Madison Missina tutto sarebbe legato al ‘bullismo all’interno dell’industria’ dell’hard che, ha sottolineato, ‘si è portato via un’altra vita’. Resta dunque ancora il mistero sulle cause della sua improvvisa morte.

Daniele Orlandi