Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Creano una stalla provvisoria per salvare dal freddo gli animali terremotati: denunciati...

Creano una stalla provvisoria per salvare dal freddo gli animali terremotati: denunciati per abusivismo

Sono stati denunciati per aver creato una piccola stalla provvisoria, con lo scopo di tenere al riparo dal freddo e dalle intemperie, oltre che dai pericoli, alcuni animali che in conseguenza del terremoto del Centro Italia non avevano più un posto dove stare.

I protagonisti della brutta vicenda sono una coppia che gestisce una piccola azienda agricola, ‘Due Sorelle’, a San Martino di Fiastra: lei tedesca, lui svizzero, avevano costruito nei mesi scorsi un piccolo ricovero per i cavalli e le capre rimasti senza riparo dopo il sisma dell’anno scorso, e dopo le grosse nevicate di gennaio del 2017.
Ma i due sono stati denunciati per abusivismo: due ordinanze comunali hanno ordinato loro di abbattere le stalle provvisorie entro tre mesi.

I due non potranno neppure appellarsi alle disposizioni della nuova normativa appena approvata in Parlamento. L’emandamento di legge che ‘salva’ dalla demolizione le casette abusive infatti si applica solamente alle abitazioni, non alle stalle degli animali. E, sebbene ovviamente il caso degli animali senza più stalle sia andato in secondo piano rispetto al dramma dei terremotati che hanno perso le case, ci sono migliaia di animali che sono periti dal freddo, con conseguenze anche economiche gravi per tante famiglie che vivevano di allevamento.

Le stalle che abbiamo realizzato da soli e a nostre spese, dopo il terremoto e a seguito della grande nevicata dello scorso inverno devono essere abbattute senza altra possibilità. Ci chiediamo quindi come affronteranno i mesi freddi i nostri animali senza alcun riparo. La Regione Marche aveva “parlato” di una stalla provvisoria, ma questa non è ancora stata montata e comunque non sarà abbastanza grande per contenere tutti i nostri animali. Chiediamo quindi che le stalle non vengano abbattute: amiamo il luogo in cui viviamo e con esso i nostri animali e questo ci sembra l’unico modo per proteggerli” ha detto la coppia a riguardo.

R.M.