Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Paura ai mercatini di Sondrio: auto contro la folla, almeno tre feriti

Paura ai mercatini di Sondrio: auto contro la folla, almeno tre feriti

auto contro la folla
auto contro la folla

Momenti di concitazione e paura ai mercatini di Natale a causa di un’auto impazzita finita contro la folla investendo i pedoni. E’ accaduto poco fa a Sondrio dove un uomo, di nazionalità italiana e presumibilmente sotto l’effetto di alcolici, ha investito a bordo della sua automobile, una Toyota Yaris, diverse persone, lasciando a terra alcuni feriti. E trasformando un sabato di festa e atmosfera natalizia in un dramma. L’episodio è avvenuto nella centralissima piazza Garibaldi intorno alle 14.30: i testimoni raccontano di aver visto un veicolo sfrecciare a forte velocità nella piazza stessa, prima di investire i pedoni, almeno tre stando alle prime dichiarazioni; l’auto avrebbe poi colpito una bancarella del mercatino per poi andarsi a schiantare a poca distanza, in via Caimi. In pochi minuti sul posto sono giunte ambulanze e forze dell’ordine per soccorrere i feriti e delimitare l’area, tenendo lontani i curiosi.

 

I feriti sono stati portati in ospedale, dimessi poco dopo con escoriazioni, ad eccezione di una donna che rimane sotto osservazione a causa di un trauma riportato al bacino e ad una gamba. L’autore del gesto, avvenuto in una zona pedonale della città, è stato arrestato ed identificato: secondo quanto accertato dagli investigatori della Polizia, era ubriaco e al momento del fermo pronunciava frasi senza senso, ma non è chiaro quali siano le ragioni che l’abbiano spinto a scagliarsi contro la folla. Al momento si trova piantonato nel carcere di Sondrio ed è accusato di tentato omicidio plurimo. Avrebbe potuto infatti uccidere diverse persone: soltanto la prontezza di riflessi di alcuni passanti ha evitato il peggio. Nelle prossime ore verranno effettuate scrupolose perquisizioni nella sua abitazione, disposte dal Procuratore della Repubblica di Sondrio Claudio Gittardi di concerto con il pm Stefano Latorre. Sul caso indaga anche la Digos.

Daniele Orlandi