Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo La battaglia di una 20enne contro l’anoressia: la vittoria grazie ad Instagram

La battaglia di una 20enne contro l’anoressia: la vittoria grazie ad Instagram

Emelle Lewis, 22 anni, ha detto che ha sviluppato il suo disturbo alimentare a 15 anni quando si sentiva troppo ‘grassa e brutta‘ per  avere un fidanzato quando invece tutte le sue amiche ne avevano uno.

Determinata a diventare magra, l’adolescente si iscrisse in palestra, ma dopo aver lottato per vedere i risultati si sarebbe ammalata, iniziando a mangiare solo cibi vegani e puliti.

Emelle era così ossessionata dall’essere magra che si rifiutava di sedersi durante il giorno nella speranza di bruciare più calorie. La ragazza finì così per vestire solo abiti per bambini e fu ricoverata in ospedale per ben 7 volte, ma ormai era convinta di poter mantenere quel corpo così debole e magro e continuare con la sua vita.

L’anoressia di Emelle la portò alla paranoia, convinta che gli estranei stavano cercando di rovinare la sua vita.

La svolta è avvenuta quando la ragazza, sul popolare social network ‘Instagram‘, è stata ispirata da altre ragazze che avevano superato l’anoressia .

Ben presto si rese conto di non voleva morire e nonostante fosse terrorizzata del viaggio che aveva davanti a sé, disse alla madre che voleva iniziare un allenamento per riprendere peso

Ora Emelle mangia sei pasti equilibrati al giorno, per un totale di 2.800 calorie e si allena regolarmente in palestra.

Mario Barba