Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Meningite: bambino muore in 24 ore a soli 6 anni

Meningite: bambino muore in 24 ore a soli 6 anni

Giunge dall’Inghilterra l’ennesima prova della necessità dei vaccini: Oliver Hall, bambino di soli 6 anni nativo di Halensworth, è morto lo scorso 24 ottobre nell’ospedale di Norfolk a causa di una meningite da meningococco di tipo B. Una volta contratta la malattia per il bambino, privo della vaccinazione apposita, non c’è stato nulla da fare e nel giro di 24 ore si è spento. In questo caso, però, la colpa non è da attribuire ai genitori ma ad una falla nel sistema sanitario britannico: pare, infatti, che il vaccino per il meningococco di tipo b sia diventato obbligatorio solo nel 2015 e che sia somministrato solamente ai bambini che non hanno superato il primo anno di vita.

Distrutti dalla morte prematura del figlio, Bryan e Georgie (i genitori), hanno deciso di fare un appello pubblico per far diventare obbligatorio il vaccino per i bambini di tutte le età. Proprio in questi giorni i due hanno postato una foto del figlio sul letto d’ospedale sotto la quale hanno scritto: “Il governo dice che non è conveniente dal punto di vista economico vaccinare più bimbi contro la meningite. Noi vogliamo far cambiare loro idea, anche perché le cure delle malattie costano molto più del singolo vaccino”. Nel prosieguo dell’appello la mamma di Oliver scrive: “Ho già incontrato diversi parlamentari e altri genitori che hanno perso i figli a causa della meningite, a breve sarà creato un gruppo di lavoro che esaminerà l’efficacia dei costi del vaccino per il meningococco B allo scopo di distribuirlo ai bambini. Siamo speranzosi, è un primo passo positivo”. In Italia il vaccino è stato immesso nel 2014 ed è , sebbene non è obbligatorio, caldamente consigliato. Il periodo di somministrazione consigliato va dalla nascita ai 13 mesi di vita del bambino (3 dosi nei primi dodici mesi e la quarta entro i 13).

F.S.