Home Tempi Postmoderni Tech & Web Compie un viaggio di 700 miglia per incontrare un’amica virtuale: all’arrivo fa...

Compie un viaggio di 700 miglia per incontrare un’amica virtuale: all’arrivo fa una terribile scoperta- VIDEO

È proprio il caso di dire che molte persone, in tutto il mondo, sono sempre più schiave della rete. La storia che vi stiamo per raccontare ha come protagonista un uomo che- a causa di un’amicizia virtuale e di uno sperato incontro dal vivo con la persona oggetto del suo desiderio- ha proprio passato qualcosa in più di un brutto quarto d’ora.

Si tratta di una storia come tante di quelle che si possono raccontare sulle amicizie nate online. Lui,il nostro protagonista, è un uomo cinese sposato che ha conosciuto e frequentato tramite internet una donna di cui si è fortemente invaghito, tanto da prendere la decisione di compiere un viaggio lunghissimo, fino alla provincia dello Yunnan, per andare a conoscerla di presenza.

L’epilogo, però, non è stato quello che il nostro uomo si sarebbe aspettato. All’appuntamento, infatti, non si è presentato l’oggetto dei suoi desideri ma il marito di lei. L’uomo ha deciso di agire dopo aver scoperto il rapporto virtuale della moglie. Il marito “tradito” non è stato affatto contento della venuta dell’amico virtuale della moglie e ha portato con sé un gruppo di amici che lo hanno aiutato a “vendicarsi”.

Così, dopo aver volato per più di 700 miglia, il nostro internauta è stato selvaggiamente picchiato e l’umiliazione (e le botte) che gli è stata inferta è stata filmata dai presenti che, anziché aiutarlo, hanno realizzato un breve video del pestaggio.

Nel filmato, che dura circa due minuti, si vede il malcapitato che viene tenuto fermo contro un albero mentre quattro uomini lo frustano alternandosi ed utilizzando delle cinture. L’uomo, in alcuni momenti, viene tenuto fermo per i capelli ed umiliato verbalmente nel corso dell’aggressione. Il pestaggio è avvenuto nel pieno centro di una città e ha attirato l’attenzione di una folta folla di passanti che si sono riuniti intorno agli assalitori.

Maria Mento