Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Beirut, ritrovata morta una diplomatica inglese: è stata stuprata e strangolata

CONDIVIDI

Libano. Un evento tragico che rischia di incrinare i futuri rapporti tra Libano e Regno Unito è stato scoperto nella giornata di ieri, ma soltanto adesso i media stanno iniziando a darne notizia. Si tratta della morte non naturale di una giovane diplomatica inglese che lavorava presso l’Ambasciata britannica a Beirut (capitale del Paese).

La donna è Rebecca Dykes ed il suo corpo è stato rinvenuto senza vita sul ciglio di un’autostrada. Secondo quanto emerso dai primi esami e secondo quanto diffuso dalla “BBC”, la donna sarebbe stata prima abusata sessualmente e successivamente strangolata. Si tratta, dunque, di un omicidio. Il ritrovamento del corpo di Rebecca Dykes ha dato il via ad un’indagine a cui il Foreign Office inglese sta attivamente partecipando, fornendo anche supporto alla famiglia della vittima.

La famiglia ha rilasciato una dichiarazione in cui ha chiesto ai media di avere rispetto: “Siamo devastati dalla perdita della nostra amata Rebecca. Stiamo facendo tutto il possibile per capire cosa è successo. Chiediamo ai media di rispettare la nostra privacy.”. Una dichiarazione è arrivata anche da un portavoce del Dipartimento per lo Sviluppo Internazionale: “I nostri pensieri sono con la famiglia e gli amici di Becky in questo momento davvero sconvolgente.”

Maria Mento