Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Palpeggia una ragazzina in treno, poi scappa e molesta una cassiera in negozio: arrestato profugo di 32 anni 

CONDIVIDI

Un profugo del CARA di Sagrado e Gradisca d’Isonzo, Gorizia, è stato tratto in arresto per aver palpeggiato delle donne e dei minorenni. Si tratta di un 32enne, Z.K. le sue inziali, cittadino pakistano richiedente asilo ospite del Cara di Gradisca d’Isonzo.
L’uomo, secondo l’accusa, avrebbe palpeggiato una ragazzina di 16 anni, studentessa di ritorno a casa, sul treno proveniente da Gorizia e diretto a Sagrado: si è avvicinato alla ragazzina per chiederle delle informazioni e poi ha cominciato a toccarla in modo insistente all’altezza delle gambe.

La ragazzina si è divincolata e scesa alla fermata ha raccontato al padre tutto quello che le era avvenuto. Il padre ha cercato di ricorrere il pakistano, che però era già fuggito facendo perdere le sue tracce. I carabinieri però erano sulle sue orme: e così hanno scoperto che, subito dopo aver molestato la ragazzina, l’uomo era entrato in un negozio ed aveva cominciato a palpeggiare la commessa.

Anche la commessa, dopo averlo cacciato fuori dal negozio, ha chiamato i carabinieri che hanno capito che si trattava sempre dello stesso uomo. Sono quindi riusciti a trovare il pakistano: era a piedi, vicino a ponte di Sagrado. Lo hanno fermato e arrestato.
Quindi il Gip del Tribunale di Gorizia ha convalidato l’arresto e il profugo è finito in carcere.
Ora il 32enne deve rispondere di violenza sessuale continuata a danni di due giovani donne. 

R.M.