Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Chiara, investita e uccisa a 14 anni mentre andava al McDonald’s con le amiche. Dolore e polemiche: “Quella strada è pericolosa”

0
CONDIVIDI

Una fine davvero tragica quella della piccola Chiara Pavanello, ragazzina residente a Borgo San Giovanni, nella frazione di Brondolo, provincia di Chioggia. La ragazza è stata investita ed uccisa da una Polo guidata da un 20enne che non ha visto la giovane e le sue amiche, che stavano andando in bici al McDonald’s.

La ragazzina era uscita con le sue amiche, stavano andando al famoso fast food per la cena: lungo la strada, però, hanno deciso di superare un ragazzo anche lui in bici. Lo hanno superato davvero di poco, allargandosi di mezzo metro: tanto è bastato però perché un 20enne che si trovava sulla strada in macchina, non vedendole nel buio, le investisse.

Una vera e propria tragedia: la povera Chiara è morta in ospedale. L’incidente è avvenuto sulla rampa di un cavalcavia sulla Statale Romea, considerata una delle strade più pericolose d’Italia. Quando i soccorritori sono giunti sul posto, per l’adolescente non c’era più nulla da fare. La 14enne era morta a causa dell’impatto violento con l’auto.
Feriti in maniera non grave altri due giovani. Un un testimone oculare ha detto ai giornalisti: “Non si vedeva nulla, nessuno le poteva vedere, le avrebbe prese chiunque. Non dimenticherò mai gli occhi sbarrati di quella ragazzina”.

Per Chioggia è il giorno del dolore e delle polemiche, tanti giovani attraversano ogni giorno la statale Romea che è considerata una strada assolutamente pericolosa. Stasera ci sarà una fiaccolata in ricordo di Chiara.

R.M.