Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Igor il russo, morti anche dopo l’arresto: due ventenni si aggiungono alla lista degli omicidi

CONDIVIDI

L’arresto di Norbert Feher, meglio conosciuto come ‘Igor il russo’, avrebbe dovuto porre fine al terrore che questo spietato assassino ha diffuso prima in Italia e successivamente in Spagna. Nonostante il serial killer si trovi dietro le sbarre, la lista degli omicidi commessi si allunga ed include adesso, almeno secondo le ultime ipotesi investigative, una coppia di giovani spagnoli ritrovati privi di vita in una zona boschiva nei pressi di Girona sul finire di agosto.

Da mesi la polizia locale indaga sull’omicidio con arma da fuoco dei poco più che ventenni Paula Mas (21 anni) e Marc Hernandez (23 anni), trovati nudi con ferite di pistola sul corpo a fine estate. Gli investigatori finora non avevano trovato una pista che conducesse ad un possibile colpevole, ma con il recente arresto di Feher ha preso forza l’ipotesi che questo potesse aver alloggiato a Girona per un periodo. Secondo le prove raccolte dai carabinieri, infatti, è plausibile che Igor il russo si trovasse in Spagna già in giugno e che qualcuno possa averlo ospitato proprio a Girona. Il giudice incaricato del caso, però, predica calma e prima di accusare Feher dell’omicidio della giovane coppia vuole che si trovino delle prove a sostegno della tesi. Nel frattempo la polizia italiana ha chiesto i riscontri balistici degli omicidi di José Luis Iranzo, Victor Romero e Victor Caballero per confermare che le armi utilizzate siano le stesse che hanno ucciso Davide Fabbri e Valerio Verri.