Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Insegnante uccide moglie e figli a colpi d’ascia. Spiega i motivi in una lettera di tre pagine

CONDIVIDI

Un vicepreside ha ucciso sua moglie e tre figli con un’ascia e due coltelli e poi si è tolto la vita. Alan Hawe, prima di suicidarsi, ha assassinato la moglie Clodagh, 39 anni, e i figli Liam, 13, Niall, 11 e Ryan, sei.

La famiglia del signor Hawe, che era anche attivo come insegnante, ha detto che Alan ha perso la testa alla sola idea che il suo matrimonio potesse rompersi. Un’eventualità che l’avrebbe fatto precipitare dalla sua posizione di “pilastro” dell’intera comunità. Una lunga lettera è stata consegnata a una giuria per l’inchiesta sulla morte della famiglia, ma i dettagli non sono stati resi pubblici.

Tuttavia, insieme alle cartelle cliniche e alle note di consulenza, è venuto fuori che il vicepreside aveva tenuto nascoste la sua depressione e una grave malattia mentale. La signora Hawe, 40 anni, è stata trovata con indosso pigiama e vestaglia sul divano del salotto. E’ stata uccisa a colpi d’ascia e a coltellate. Un avvocato di Mary Coll e Jacqueline Connolly, madre e sorella della signora Hawe, ha detto che il signor Hawe ha preso di mira sua moglie e subito dopo il figlio maggiore. Anche gli altri ragazzi, che sono stati trovati al piano di sopra nei loro letti, hanno subito ferite da arma da taglio.

L’avvocato Keane non ha affrontato il motivo che ha portato Alan Hawe “a commettere questa barbarie”. L’avvocato ha fatto riferimento solo allo psicoterapeuta David McConnell, che ha avuto in cura il signor Hawe dal 15 marzo al 21 giugno 2016.