Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Misterioso ritrovamento: orca muore a 25 metri di distanza dal mare

CONDIVIDI

Negli scorsi giorni un cittadino delle Sheltland’s Main Island (Scozia) si è imbattuto in un’orca assassina spiaggiata a 25 metri di distanza dalla costa. Purtroppo per l’animale, al momento del ritrovamento non c’era più niente da fare: pare che l’orca si fosse spiaggiata una settimana prima. Ancora da stabilire le cause della morte, il mammifero infatti potrebbe essere morto o per l’impatto con il suolo o, peggio, per disidratazione nel corso dei giorni. Resta da capire anche in che modo l’orca sia arriva in quel punto: i membri dell’associazione Scottish Marine Animal Strandings Scheme, che si è occupata del trasporto della carcassa, ed i responsabili del Hillswick Wildlife Sanctuary sostengono che la causa dello spiaggiamento siano stati i forti venti portati dalla tempesta Catherine.

Intervistato dai media britannici il portavoce della riserva ha dichiarato: “ E’ molto triste. Noi pensiamo che sia stata trasportata sul litorale durante la tempesta Catherine mentre era ancora viva. Sebbene sia stata ritrovata una settimana dopo da un cittadino”. Lo stesso portavoce ha poi parlato del povero animale spiegando come si trattasse semplicemente di un cucciolo: “Sembra avesse 3 o 4 anni e che fosse in buona salute. Stiamo attendendo i risultati dell’autopsia ma da una prima analisi possiamo concludere che sia morta durante lo spiaggiamento”. Una morte atroce, insomma, che colpisce gli amanti degli animali consapevoli che si tratta di una razza molto rara, si stima che ne esistano solo 100.000 esemplari in tutto il mondo.