Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Il tifone Vinta semina morte e distruzione: già salito a 130 il bilancio delle vittime

0
CONDIVIDI

Si aggrava ulteriormente il bilancio delle vittime causate dal tifone Vinta abbattutosi come una furia in queste ore sulle Filippine. La tempesta tropicale ha colpito la parte sud dell’arcipelago, in particolar modo l‘isola di Mindanao dove si contano diverse vittime nelle città di Tubod e Piagabo. In queste città, raffiche di vento al oltre 200 chilometri orari hanno catapultato massi giganti sulle abitazioni distruggendone le strutture e sotterrandone i residenti. Il bilancio delle vittime, come detto sopra, aumenta di ora in ora e dalle ultime informazioni è già salito a 130 decessi.

Sebbene i soccorsi stiano lavorando alacremente per arginare i danni causati dal tifone, la situazione è davvero drammatica: la tempesta, infatti, non accenna a diminuire e nei prossimi giorni si dovrebbe abbattere sull’isola di Panawa. Per questo motivo il governo filippino ha diramato lo stato di calamità che durerà fino a conclusione della tempesta tropicale. Sono già oltre 15 mila le persone costrette ad abbandonare le proprie case ed il numero è destinato a salire. Non è la prima volta che le Filippine sono costrette ad una simile emergenza dovuta ad una forte tempesta tropicale, questi fenomeni si verificano con varia intensità tra le 15 e le 20 volte l’anno durante il periodo dei monsoni (delle piogge battenti ed inesauribili) che durano da giugno a dicembre.

F.S.