Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente Un gattino nasce con due facce e riesce a sopravvivere dopo il...

Un gattino nasce con due facce e riesce a sopravvivere dopo il parto: è stupore tra i veterinari

Sudafrica. Vi raccontiamo una storia straordinaria che arriva dal mondo animale. Nonostante l’incredulità dei veterinari che hanno assistito al suo parto, una gatta incinta ha dato alla luce tre gattini di cui uno è risultato essere molto particolare. Il piccolo gattino, infatti, è nato con ben due facce: ha quattro occhi, due nasini e due bocche. È l’unico dei tre cuccioli a presentare questa malformazione e- in barba ai veterinari che lo davano per spacciato– è riuscito a sopravvivere.

Al gattino, nato lo scorso 12 dicembre, è stato dato il nome di Bettie Bee. Il parto- assolutamente al di fuori dell’ordinario- di mamma gatta è avvenuto nella Provincia di Capo Orientale del Sudafrica. Inizialmente, si era pensato di sopprimerlo ma i proprietari si sono battuti affinchè Bettie Bee vivesse ed il piccolo è stato soccorso e nutrito tramite un tubicino. Entrambe le sue piccole bocche sarebbero funzionanti.

La sua condizione riguarda una malformazione congenita dovuta ad un problema legato alla proteina SHH (Sonic Hedgehog Homolog) e ha dei precedenti: un altro gatto, nato nelle stesse condizioni di questo gatto Giano-Giano (cosiddetto perché ricorda il dio romano Giano, il dio dalle due facce), è riuscito a sopravvivere per ben 15 anni. Questo fa ben sperare per il futuro del piccolo, che non è morto nel grembo materno o subito dopo la nascita come dovrebbe succedere nella maggior parte di questi casi.

Il gattino sta crescendo, sebbene molto faticosamente. Oggi ha già 11 giorni di vita, ed è già una grande vittoria viste le previsioni assolutamente negative dei veterinari. La storia di Bettie Bee ha commosso utenti da tutto il mondo ed è stata addirittura aperta una pagina Facebook su di lui. La pagina viene costantemente aggiornata con il bollettino medico relativo a Bettie Bee ed ormai sono circa 20mila i followers che seguono la lotta del piccino per la vita.

Maria Mento