Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Temperature sottozero da record: tra squali e cascate ghiacciate

Temperature sottozero da record: tra squali e cascate ghiacciate

Gli Stati Uniti sono più freddi della superficie di Marte e le cascate del Niagara si sono trasformate in ghiaccio da quando le temperature sono precipitate a minimi da record, portando, inoltre, allo spiaggiamento di squali congelati.

E’ destinato ad essere il Capodanno più freddo che gli americani ricordano, con temperature stimate di -37 gradi.

Il freddo paralizzante ha causato il blocco dei sistemi di transito a Boston, mentre in una contea del Michigan si sono verificati 30 incidenti stradali il venerdì mattina a causa delle strade ghiacciate.

Il Servizio Meteo Nazionale ha messo in guardia tutto il paese dal pericolo dell’ipotermia.

Un cane in Ohio è stato trovato congelato davanti alla porta di casa mentre tre squali bianchi atlantici sono stati trovati congelati dopo essersi spiaggiati a Cape Cod Bay, nel Massachusetts, negli ultimi tre giorni.

L’Atlantic White Shark Conservancy‘ ha dichiarato: “Abbiamo trasportato lo squalo al largo della spiaggia ed è attualmente in disgelo presso il NOAA Fisheries Service per essere sezionato in seguito”.

Una temperatura di -35°C è stata registrata al ‘Mount Washington Observatory‘, nel New Hampshire, la vetta più alta del nordest degli Stati Uniti, battendo un record risalente al 1933.

Tale è il freddo estremo che alcune parti degli Stati Uniti sono più fredde della superficie di Marte.

I dati del Curiosity Rover, che sta vagando sul pianeta rosso, mostrano temperature che hanno raggiunto una temperatura relativamente bassa, -23 gradi, il 20 dicembre.

Le cascate del Niagara sembrano più simili a Narnia ma le scene pittoresche non nascondono il pericolo, perché il freddo è già stato accusato di una manciata di morti.

Mario Barba