Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Sydney, un’esplosione distrugge una chiatta in mare: dovevano essere solo fuochi d’artificio

CONDIVIDI

Sydney. Quello che doveva un semplice spettacolo pirotecnico in onore dell’anno che in Australia è già arrivato ha rischiato di trasformarsi in tragedia. È successo intorno alle ore 21:00 (ora locale) sulla spiaggia di Terrigal Beach. La spiaggia incriminata si trova a 90 km più a nord rispetto a Sydney, nello stato australiano del Nuovo Galles del Sud.

Qui un folto gruppo di persone (forse anche più di un migliaio) si era sistemato sulla spiaggia. per assistere ad uno spettacolo pirotecnico, gestito da due esperti del settore che si trovavano a bordo di un’imbarcazione sistemata in acqua, a debita distanza dalla riva. Qualcuno ha immortalato l’evento con un breve video che dura circa 1 minuto e mezzo, senza immaginare minimamente la piega spiacevole che avrebbe preso la cosa di lì a poco.

Nel video si vedono i fuochi d’artificio esplodere in cielo, secondo i piani. Poi, a circa un minuto dal suo inizio, l’inaspettato epilogo: l’imbarcazione su cui si trovavano i due pirotecnici è esplosa, facendo esplodere i fuochi che non erano ancora stati sparati in aria. Tutto è stato coperto da una grande nuvola di fumo grigio, mentre alcune persone- tra cui dei bambini- hanno cercato di allontanarsi dalla riva urlando “Oh mio Dio! Oh mio Dio!”

Secondo quando riportato dal “Daily Telegraph”, i due esperti pirotecnici sono riusciti a mettersi in salvo gettandosi dalla barca, per poi essere recuperati da un’altra imbarcazione. La polizia del Nuovo Galles del Sud ha altresì dichiarato che: “I due uomini sulla chiatta hanno riportato lievi ferite e sono stati curati dai paramedici dell’ambulanza prima di essere portati in ospedale”. Sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco e gli uomini del New South Wales Marine Rescue. La spiaggia di Terrigal Beach è stata evacuata dopo l’esplosione.

Maria Mento