Imprenditore 73enne ritrovato sgozzato in un furgone a sud di Milano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:14

Era depresso e attraversava un periodo di grandi difficoltà economiche, ma non per questo permangono parecchi dubbi sul fatto che si possa essere tolto la vita: l’arma non è stata trovata e il ferimento non sarebbe avvenuto nel luogo dove poi è stato trovato il cadavere.

E’ la vicenda di un piccolo imprenditore 73enne, sposato, con figli ed incensurato, il cui cadavere è stato trovato sgozzato all’interno di un furgone nel sud di Milano, a San Donato Milanese, a due passi dall’abbazia di Viboldone: il ritrovamento del cadavere è avvenuto alle 9 di questa mattina, quando un passante ha avuto la premura di avvertire i carabinieri.

Proprio i carabineri di Milano, coordinati dalla Procura della Repubblica di Lodi, stanno adesso indagando sul caso per cercare di fare luce su questo mistero che ha inaugurato il 2018.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!