Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Accendono il braciere e restano intossicati dal monossido: morti due giovani

Accendono il braciere e restano intossicati dal monossido: morti due giovani

Ad ucciderli è stato il monossido di carbonio. Una fine assurda per due giovani di 21 anni, Luca Bortolaso e Alex Ferrari, che hanno perso la vita a causa delle esalazioni tossiche di un braciere.

La tragica vicenda è avvenuta a Ferrara di Monte Baldo, piccolo comune del veronese con poco più di 200 abitanti. All’interno di un’abitazione del posto si trovavano i due ragazzi rimasti uccisi e altre due ragazze. La casa si trova in via Ca’ di Sotto, in una zona molto gettonata dai vacanzieri. I quattro hanno acceso un braciere per riscaldarsi viste le temperature molto rigide. Ma con tutta probabilità, stando anche alle indagini sul posto effettuate dai vigili del fuoco, le esalazioni da monossido di carbonio sono sorte proprio da lì.

I due ragazzi, di nazionalità italiana, si erano coricati intorno alle 4 del mattino in una cameretta molto piccola, dove avevano posizionato il braciere. I due sono rimasti uccisi dal monossido killer, mentre le due giovani sono rimaste solo intossicate e non sarebbero in pericolo di vita. Sul posto, oltre ai sanitari del 118 e ai vigili del fuoco, sono giunti anche i carabinieri di Caprino Veronese. Le due ragazze sono state trasportate in ospedale per ricevere le prime cure da un’ambulanza medicalizzata dell’elisoccorso.