Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Roma: è morto Ferdinando Imposimato, giudice del processo Moro

CONDIVIDI

L’Italia intera oggi piange la scomparsa di Ferdinando Inposimato: l’ex avvocato, magistrato e politico italiano era stato ricoverato lo scorso 31 dicembre nel reparto di rianimazione del Policlinico ‘Gemelli‘ di Roma. Nato a Maddaloni (Caserta) nel 1936, Imposimato è stato giudice istruttore di alcuni dei più grandi processi per terrorismo della storia del nostro Paese, il più famoso dei quali è sicuramente quello sullomicidio di Aldo Moro nel 1978. A questo si aggiungono quello sull’attentato subito da Giovanni Paolo II del 1981 e quelli dei giudici Palma e Tartaglione.

Grazie al suo impeccabile lavoro si era meritato il titolo di Grand’ufficiale dell’ordine al merito della Repubblica Italiana oltre a quello di presidente onorario aggiunto della Suprema Corte di Cassazione, a cui vanno aggiunte altre onorificenze al merito arrivate sia dal nostro Paese che dall’estero. In campo politico Imposimato era stato senatore nel 1987 con il Pci e nel 1992 con il Pds e recentemente era stato scelto come candidato al ruolo di Presidente della Repubblica dal Movimento 5 Stelle. Proprio il candidato alla presidenza del consiglio dei pentastellati, Luigi Di Maio, è stato il primo a salutarlo pubblicamente sul proprio profilo social: “ Grande tristezza per la sua scomparsa, magistrato simbolo della lotta alle mafie e alla corruzione, uomo che ha sempre combattuto per la giustizia. Ci mancherà tanto”.

Da ricordare anche il suo grande impegno contro la mafia e la camorra, per ben tre legislature il magistrato è stato a capo della Commissione anti mafia. Nel 1983 è stato proprio Imposimato a istituire un caso contro Michele Sindona, banchiere legato alla mafia, e sempre lui si è occupato del caso della banda della Magliana a Roma.

F.S.