Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Al Bano in politica con Berlusconi? La risposta del cantante: “Me lo chiedono da anni…”

CONDIVIDI

Le indiscrezioni su Berlusconi che pensa alla possibile candidatura di Al Bano per uno dei seggi all’estero hanno incuriosito la stampa, spingendo il ‘Corriere della Sera‘ a chiedere al diretto interessato cosa ci fosse di vero. Al Bano risponde alle domande premettendo che: “La politica mi cerca dal 1985. Ci hanno provato da tutto l’arco costituzionale e sottolineo tutto con piacere”. Questo perché il cantante pugliese ha un grosso seguito sia in Italia che in giro per il mondo e gli italiani, sopratutto quelli residenti all’estero, lo voterebbero anche solo per quello che rappresenta.

Sebbene si ritenga lusingato dall’interesse dei politici ed abbia deciso che quello in corso sarà l’ultimo anno di carriera, Al Bano risponde con un secco no all’eventuale proposta di Berlusconi: “Me lo aveva chiesto anni fa. Per le prossime elezioni non ho ricevuto chiamate. Fosse vero lo ringrazierei di aver pensato a me, di aver visto una potenzialità nella mia persona e nella mia storia. Ma mai entrerò in politica. Non è il mio campo. Farei danni. La musica è il mio pane. Il mio messaggio è chiuso nella forza e nella poesia delle sette note. Grazie a quello e alla mia voce sono quello che sono nel mondo”.

Insomma il cantante non ha intenzione di entrare in politica nonostante sia fermamente convinto che la situazione politico economica italiana sia in un periodo buio, in cui tutte le aziende più importanti sono state de localizzate o vendute. Prima di concludere l’intervista Al Bano trova il tempo per sorprendere tutti esprimendo una preferenza politica alquanto insolita, quella per Vladimir Putin: “Lo sostengo da tempi non sospetti. È un grande. Ha un senso religioso della vita. Ha il pugno di ferro e non ci vedo nulla di male”.

F.S.