Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Valsusa, l’uomo che travolse volontariamente due fidanzati ed uccise Elisa disse: “Non...

Valsusa, l’uomo che travolse volontariamente due fidanzati ed uccise Elisa disse: “Non mi spiace per niente”

“Non mi dispiace per niente”. Poche parole, lapidarie, e terribili, pronunciate da Maurizio De Giulio  dopo il terrificante incidente che ebbe luogo a luglio del 2017 a Condove, Val di Susa. In quell’occasione, De Giulio aveva inseguito e travolto i due motociclisti e fidanzati Elisa Ferrero di 27 anni e Matteo Penna, per vendicarsi probabilmente del fatto che i due non gli avessero concesso una precedenza.

L’uomo ha inseguito col suo furgone i due fidanzati per più di un km, superando anche altri veicoli, e quindi secondo l’accusa con la precisa intenzione di investire i due motociclisti. Arrivati ad una rotonda, li ha travolti passandogli sopra con il suo furgone ed uccidendo sul colpo Elisa, mentre il fidanzato e conducente della moto Matteo è rimasto gravemente ferito.

La testimone ed amica della coppia, che quel giorno tremendo era in moto col suo fidanzato, ha detto di ricordarsi “un uomo alto con una maglietta blu, che andava verso il furgone e diceva ‘non mi dispiace per niente’. Ho poi riconosciuto quell’uomo nel conducente del furgone quando ho visto la sua fotografia su un giornale”. Una frase, questa, che aggrava la posizione di De Giulio, che fra l’altro aveva un tasso alcolemico superiore del doppio a quello previsto della legge.
I difensori di De Giulio hanno sostenuto che “questa voce calunniosa circola da tempo ma è assolutamente falsa” (le dichiarazioni della testimone, ndr) “In ogni caso spetterà ai magistrati valutare cosa è vero e cosa no”.

R.M.