Home Spettacolo

Moana Pozzi è ancora viva? Ecco l’incredibile retroscena sull’amatissima e indimenticata pornodiva

CONDIVIDI

Che Moana Pozzi non fosse realmente morta in quel lontano 15 settembre del 1994 è una di quelle leggende metropolitane che per anni ha accompagnato gli ammiratori di una delle pornodive più amate d’Italia. A supportare un’ipotesi che se confermata avrebbe dell’incredibile arrivano le parole dell’allora produttore di Moana, Riccardo Schicchi, anche lui scomparso nel 2012.

Riccardo Schicchi, famoso anche per il suo matrimonio con Eva Henger, a suo tempo si lasciò scappare delle frasi abbastanza eloquenti su quelle che sarebbero state le vere sorti di Moana Pozzi. Non morta ma felice in un Paese straniero dove la donna avrebbe iniziato una nuova vita. A rivelare di queste ultime indiscrezioni di Schicchi è stata la sua ex segretaria, Debora Attanasio, intervistata dal settimanale “Nuovo”.

Debora Attanasio ha confermato ai microfoni del settimanale che Moana era effettivamente malata (era magrissima e molto provata) ma che non si può escludere che sia guarita. A supporto di questa ipotesi, la Attanasio ha raccontato di una telefonata ricevuta da Eva Henger dopo la morte di Riccardo Schicchi e ha invitato la Henger a raccontare la verità sulla vicenda.

Ecco alcune parole di Debora Attanasio sulla vicenda: “Mi ha raccontato che, pochi giorni prima di morire, suo marito Riccardo Schicchi, delirante a causa del coma diabetico, le ha detto: ‘Moana è viva e sta in Polinesia, dove è felice perché nessuno la riconosce!’. Ecco vorrei lanciare un appello a Eva perché torni sull’argomento e dica la sua verità: questo in nome di tutte le persone che, come me, hanno amato Moana e che oggi vorrebbero poter deporre un fiore sulla sua tomba o magari brindare alla sua nuova vita”.

La risposta di Eva Henger non si è fatta attendere ed è giunta tramite il suo legale. La replica della donna è finita su “Il Giornale”; Eva ha ribadito la linea che ha sempre tenuto sulla questione, dissociandosi da quanto detto da Debora Attanasio. La Henger ha fatto sapere di non voler tornare sulla vicenda, di aver già raccontato tutto a tempo debito, e che sente che Moana debba riposare in pace, ovunque si trovi.

Maria Mento