Home Spettacolo

“La minacciavo: se succede di nuovo, vengo da te e ti picchio”: il racconto di Barbareschi su Marina Ripa di Meana

CONDIVIDI

E’ un ricordo commosso ed anche tenero, quello di Luca Barbareschi, ex genero di Marina Ripa di Meana (essendo stato legato per anni a Lucrezia Lante della Rovere). Avvicinato dal ‘Corriere della Sera’, l’attore di natali uruguaiani ha ricordato l’incontro con la ex suocera al teatro Eliseo, per la prima della Guerra dei Rose: “È venuta in sedia a rotelle, ma sempre bellissima, curatissima, elegantissima. Accogliendola in sala – ha detto al Corriere della sera – mi è venuto spontaneo esclamare: ‘Marina sei qui!’. E lei mi ha risposto: ‘Certo! Non rinuncio a una prima! Non posso mica morire da sola a casa, davanti alla tv! Se devo morire, muoio combattendo”.

Barbareschi ha quindi raccontato altri dettagli del suo rapporto con Marina Ripa di Meana. Dettagli da cui emerge il carattere forte della donna, scomparsa ieri: “E pensare che quando vivevo con Lucrezia, lei mi chiamava il ‘ceffo’. Perché quando madre e figlia litigavano, e faceva piangere Lucrezia, mi arrabbiavo e la minacciavo dicendo che se succede di nuovo, vengo da te e ti picchio”. E lei gli rispondeva così: “Ci credo che lo fai, sei un ceffo!”.