Home Spettacolo Gossip

Ornella Muti spara a zero su Adriano Celentano: “Celentano? Un presuntuoso. Ha parlato della nostra relazione”

CONDIVIDI

Il 6 gennaio 2018 Adriano Celentano, il molleggiato d’Italia, ha raggiunto il traguardo delle 80 candeline sulla torta di compleanno. Tanti i messaggi di stima e di affetto che sono giunti all’artista da parte dei suoi colleghi del mondo dello spettacolo. Anche Canale 5, proprio nella serata del suo compleanno, ha voluto omaggiarlo proponendo uno speciale sul suo “Rock Economy” dall’Arena di Verona. Non tutti, però, sono dello stesso avviso sul molleggiato e una voce “ha cantato” fuori dal coro: quella di Ornella Muti.

Intervistata da Candida Morvillo per il “Corriere della Sera”, la Muti ha parlato della sua carriera cinematografica e dei suoi inizi. Già sul set a 14 anni, Ornella Muti ha ammesso di essere entrata in un mondo del quale, nel 1969, non conosceva ancora niente e di vivere allora nel mondo delle fate, con la convinzione che la vita fosse bella e che tutti fossero buoni.

Sono stati molti altri gli argomenti trattati nell’intervista, da quelli relativi alla figlia Naike che spesso scandalizza i followers sui social alla fine dell’amore con il suo compagno Fabrice Kerhervè (con il quale è stata per dieci anni), passando per domande più personali sulla paura d’invecchiare o sul sentirsi o meno una sex symbol. Tra le tante domande, forse una ha colpito l’attenzione più di tutte e riguarda proprio Adriano Celentano, con il quale la Muti ebbe una storia circa trent’anni fa.

Alla chiara domanda della Morvillo (Adriano Celentano che rivela a distanza di trent’anni che foste amanti, è qualcosa che ha vissuto come una forma di violenza?) sulla questione, la Muti ha dato una risposta secca: «Non violenza, ma peggio, no peggio no… Scriva che trovo grave questa presuntuosità maschile. Se lo decidono loro, devi stare zitta. Se lo decidono loro, possono raccontarlo».

Sullo scandalo Weinstein la Muti non ha dubbi e ha esternato così il suo pensiero: «Che giochiamo a essere sorpresi, ma ci prendiamo per i fondelli. È tutto così terra terra. Sei una donna, sei minimamente carina, ti vuoi mettere più carina ed ecco: stai attirando l’attenzione, è colpa tua. Io questa cosa ce l’avevo inculcata da piccola, sono sempre vissuta con un’attenzione su come mi muovevo, che passi facevo, e come e con chi e lo sguardo degli uomini, gli apprezzamenti».

Maria Mento