In ospedale commettono un grave errore, la bambina muore 52 giorni dopo il parto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:48

Betsy non ha fatto nemmeno in tempo ad uscire dall’ospedale che un errore medico l’ha portata via dai suoi genitori. Nata prematura dopo sole 25 settimane di gravidanza, la bambina è stata immediatamente messa in una incubatrice e intubata affinché riuscisse a respirare. Dopo quasi due mesi di degenza ospedaliera al Princess Anne Hospital di Southampton, qualcosa è andato storto. I due genitori, Neil Riley e Leanda Collins, si sono accorti che la loro bambina aveva perso la presa nelle dita delle mani e perso la capacità di muovere le braccia.

La neonata ha cominciato a respirare a fatica e la parte superiore del suo corpo era totalmente paralizzata. I test effettuati dopo questa crisi hanno evidenziato che c’erano delle anomalie alla colonna vertebrale che non erano presenti al momento del parto e non riuscivano a spiegarsene il motivo. Nel giro di pochi giorni Betsy ha perso peso velocemente fino a che il suo cuore ha smesso di battere. L’autopsia ha rivelato che la neonata è morta d’infarto e che le arterie erano ostruite da grumi di sangue. L’ostruzione arteriosa è stata causata da un errore medico: il tubo utilizzato per nutrirla era stato inserito in un’arteria.

Intervistato dai media locali il padre della piccola ha spiegato come lui e la moglie stiano cercando con difficoltà di voltare pagina: “E’ stato devastante leggere quel rapporto, stavamo cercando di rimettere insieme i pezzi per ripartire insieme ma scoprire quanto era accaduto ha fatto ricominciare tutto daccapo”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!