Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo Adolescenti uccidono un senzatetto con un machete

Adolescenti uccidono un senzatetto con un machete

Sono due adolescenti i colpevoli del brutale omicidio di un senzatetto, assassinato con un machete. Charlie White e Alex Macdonald sono stati entrambi giudicati colpevoli da una giuria per l’uccisione di Razvan Sirbu, 21 anni. Il violento omicidio è avvenuto in un bosco, vicino alla tenda in cui viveva il senzatetto, anch’essa squarciata.

Il corpo del ventunenne è stato trovato da un uomo che stava portando a spasso il suo cane. Il tragico ritrovamento è avvenuto  il 7 maggio scorso. L’autopsia ha rivelato fratture multiple del cranio, fratture ossee facciali e lesioni significative sul corpo, tra cui diverse costole fratturate.

La polizia ha sequestrato un cappotto grigio appartenente ad uno dei due assassini, Alex Macdonald, che è stato arrestato a Shepherdswell, nel Kent. Il sangue sul cappuccio corrispondeva al DNA della vittima.

Gli investigatori sono venuti anche in possesso di un’intercettazione dove White chiedeva a Macdonald perchè avesse infierito sul cadavere. La sua risposta lascia senza parole: “Pensavo fosse divertente”.

La vicenda ricorda molto quella avvenuta a Verona lo scorso 19 dicembre, quando un clochard è stato bruciato vivo all’interno della sua auto. I responsabili sono due minorenni di origine straniera – un 13enne e un 17enne – che hanno affermato di aver compiuto il tragico gesto “per scherzo”.