Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Diversi terremoti in poche ore in Italia, tre scosse registrate al sud

CONDIVIDI
sismografo
sismografo

La terra torna a tremare in Italia e questa volta ad essere interessato dai movimenti tellurici è il sud del Paese. Le scosse si sono verificate nella giornata odierna, nell’arco di poche ore, registrate rispettivamente al largo della Sicilia, sulla terraferma siciliane e al largo della Puglia. Si è trattato di terremoti di lieve intensità, con magnitudo di 2.8, 2.5 e 2.9 gradi della scala Richter, difficilmente dunque avvertiti dalla popolazione anche perchè la prima scossa è avvenuta alle 7.33 nell’area delle isole Eolie, dunque a diverse decine di chilometri di distanza dalle coste siciliane, ad una profondità di 12 chilometri. Nel pomeriggio, alle 15.53, si è verificato il secondo sisma della giornata al sud, una scossa di magnitudo 2.5 registrata da Ingv sulla terraferma, all’interno del parco dell’Etna, con epicentro a soli 4 chilometri dal comune di Zafferana Etnea, in provincia di Catania.

 

In questo caso l’ipocentro è stato estremamente superficiale, localizzato a soli 4 chilometri di profondità, e, oltre a Zafferana Etnea, gli altri comuni prossimi all’epicentro rientrano tutti nel Catanese ovvero Milo, Santa Venerina, Sant’Alfio, Giarre, Trecastagni, Pedara, Nicolosi e Viagrande, a distanza comprese tra i 4 e i 12 chilometi. Poco fa il terzo terremoto, questa volta nel mar Ionio, al largo delle coste meridionali della Puglia: il sisma, di magnitudo 2.9, è avvenuto alle 16.05 ad oltre 20 km da Santa Maria Di Leuca, il comune più vicino all’area epicentrale. In questo caso la scossa è stata localizzata ad una profondità di 24 chilometri, tale da non destare, data la magnitudo ridotta, alcuna preoccupazione per la popolazione.

Daniele Orlandi