Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca Diversi terremoti in poche ore in Italia, tre scosse registrate al sud

Diversi terremoti in poche ore in Italia, tre scosse registrate al sud

sismografo
sismografo

La terra torna a tremare in Italia e questa volta ad essere interessato dai movimenti tellurici è il sud del Paese. Le scosse si sono verificate nella giornata odierna, nell’arco di poche ore, registrate rispettivamente al largo della Sicilia, sulla terraferma siciliane e al largo della Puglia. Si è trattato di terremoti di lieve intensità, con magnitudo di 2.8, 2.5 e 2.9 gradi della scala Richter, difficilmente dunque avvertiti dalla popolazione anche perchè la prima scossa è avvenuta alle 7.33 nell’area delle isole Eolie, dunque a diverse decine di chilometri di distanza dalle coste siciliane, ad una profondità di 12 chilometri. Nel pomeriggio, alle 15.53, si è verificato il secondo sisma della giornata al sud, una scossa di magnitudo 2.5 registrata da Ingv sulla terraferma, all’interno del parco dell’Etna, con epicentro a soli 4 chilometri dal comune di Zafferana Etnea, in provincia di Catania.

 

In questo caso l’ipocentro è stato estremamente superficiale, localizzato a soli 4 chilometri di profondità, e, oltre a Zafferana Etnea, gli altri comuni prossimi all’epicentro rientrano tutti nel Catanese ovvero Milo, Santa Venerina, Sant’Alfio, Giarre, Trecastagni, Pedara, Nicolosi e Viagrande, a distanza comprese tra i 4 e i 12 chilometi. Poco fa il terzo terremoto, questa volta nel mar Ionio, al largo delle coste meridionali della Puglia: il sisma, di magnitudo 2.9, è avvenuto alle 16.05 ad oltre 20 km da Santa Maria Di Leuca, il comune più vicino all’area epicentrale. In questo caso la scossa è stata localizzata ad una profondità di 24 chilometri, tale da non destare, data la magnitudo ridotta, alcuna preoccupazione per la popolazione.

Daniele Orlandi