Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Ultime notizie di Economia Bitcoin crolla a 8000 dollari, dopo aver raggiunto i 18000. E’ la...

Bitcoin crolla a 8000 dollari, dopo aver raggiunto i 18000. E’ la fine? O ha ragione McAfee?

Prima di capodanno tutti parlavano dell’incredibile valore raggiunto da bitcoin, la criptovaluta che non ha corso legale ma che può essere scambiata in cambio di denaro vero o di qualsiasi altra merce. Tra i tanti che avevano creduto nel potenziale del bitcoin ed avevano realmente guadagnato delle notevoli cifre (almeno virtualmente), iniziavano a sentirsi storie di persone che avevano comprato 20 dollari di bitcoin e dopo anni possedevano migliaia di euro ottenuti con i trading. La notorietà della cripto moneta, insomma, era al massimo ed era iniziata una corsa all’acquisto dell’equivalente pronto a decuplicare il proprio valore e portare ricchezza.

Il Bitcoin ha raggiunto il suo valore massimo arrivando ad una quotazione di 18 mila dollari. In molti hanno pensato di essere arrivati tardi a fare l’affare del secolo, ma ecco che la cripto valuta ha cominciato a perdere valore per tutto il mese di dicembre. La perdita di valore è continuata anche in queste prime settimane di gennaio portando il valore alla metà esatta del suo picco massimo: 8 mila dollari. Nell’improvviso crollo del bitcoin sono cadute anche tutte le criptovalute che seguendo il trend negativo hanno fatto bruciare complessivamente 200 miliardi di dollari di capitalizzazione. Il motivo di questo crollo è stato spiegato da Victor Costancio, vice direttore della BCE: “Non sono in grado di garantire le funzioni classiche di una moneta. La prima è quella di essere una stabile unità di conto con la quale esprimere il valore di altri beni”.

Adesso che tutti vanno a vendere i propri bitcoin nella speranza di non bruciare altri guadagni viene da chiedersi se vale davvero la pena di spendere in criptovalute o se si tratta di uno specchietto per le allodole. C’è chi come McAfee ritiene che il crollo del valore sia solo momentaneo poiché causato dalle dichiarazioni di diversi governi che intendono bandire il bitcoin e che la ripresa stenta a manifestarsi a causa del ‘Panic selling’ ovvero di quel meccanismo che induce i proprietari a disfarsi del titolo prima che arrivi a zero (meccanismo tipico delle compravendite in borsa) . John McAfee ha pure dichiarato che presto il bitcoin non solo tornerà a crescere ma potrebbe addirittura arrivare ad un valore stellare, pari ad un milione di dollari. Se si tratta di una previsione esatta solo i l tempo potrà dirlo, ma se ci credete questo potrebbe essere il momento migliore per investirci.