Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Giovane fa irruzione in una scuola e ferisce studenti con l’ascia

CONDIVIDI

Emergono nuovi dettagli in merito all’attacco ad una scuola in Russia, il secondo nell’ultima settimana. Una delle cinque allieve ferite si sarebbe spaccata la testa con un’ascia.

L’irruzione è avvenuta nella scuola di Sosnovy Bor, nella Siberia meridionale, dove – secondo quanto riferito dalle autorità locali – è entrato in azione almeno un adolescente con il volto coperto. Stando alle indiscrezioni, il giovane – un allievo della scuola – ha dato fuoco ad un’aula con una specie di Molotov.

Gli scolari (tutti sui 12-13 anni) sono fuggiti terrorizzati dalle fiamme, ma all’uscita dall’aula sono stati colpiti dall’assalitore, che stava aspettando accanto alla porta con un’accetta.

Anche un insegnante è stato ferito durante la folle azione del giovane. Il sospettato ha anche tentato di togliersi la vita lanciandosi dalla finestra, prima di essere arrestato dalla polizia russa.

La ragazza ferita alla testa è ricoverata in condizioni molto gravi.

Mentre era in corso il tremendo attacco, uno studente ha inviato un messaggio sui social media, invitando tutti a restare lontani dall’istituto: “Non andate a scuola, è un macello”.

Al momento non è chiaro se l’aggressore abbia agito da solo o si sia servito di uno o più complici. L’attacco è il secondo messo a segno in una scuola in Russia nell’ultima settimana.