Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

“Ricordo solo che urlavo BASTA”: il terribile racconto della ragazza drogata e stuprata da tre amici

CONDIVIDI

Marco Coazzotti, 29enne della provincia di Pavia, è l’uomo accusato di aver drogato e poi stuprato una sua amica di 22 anni.

Nell’ordine di custodia cautelare emanata dal gip Giovanna Campanile, oltre al nome di Marco Coazzotti, compaiono i nomi dei due complici: Guido Guarnieri, 22enne di Milano, e di Mario Caputo, 48 enne anche lui del milanese.

La notte dell’aggressione risale al 14 aprile 2017, quando la studentessa 22enne è stata drogata dai suoi 3 amici con una dose massiccia di quella che viene chiamata la “droga dello stupro”, una droga a base di benzodiazepine che allenta la volontà della persona e rende più difficile ricordarsi quanto accaduto.

La ragazza ha spiegato agli inquirenti che quella notte si trovava in un pub insieme a Marco Coazzotti e gli altri due uomini, i quali nel corso della serata, come testimoniano le telecamere di sorveglianza del locale, hanno più volte introdotto la droga nei cocktail della ragazza fino a raggiungere una dose quasi letale.

In seguito la serata si è spostata in un appartamento a Bellusco dove i 3 hanno abusato della ragazza per tutta la notte. Il mattino seguente, in evidente stato confusionale, la ragazza viene riaccompagnata a casa dai 3 amici che le dicono di averle salvato la vita, in quanto prossima ad una overdose di cocaina; droga che non hai mai assunto.

Tornata a casa, la 22enne accusa diversi dolori fisici e ricordi frammentati affiorano alla mente; ricorda per certo di aver urlato “Basta” più volte. Alla clinica Manganelli, dove è stata ricoverata, è stato accertato lo stupro e le tracce di dna incastrano Coazzotti e Guarnieri, mentre un’intercettazione incastra anche il 48enne Mario Caputo, nella quale si sente l’uomo dire: “E io con 14 centimetri la slabbro? Il mio avvocato lo deve dire, “il mio cliente ha 14 centimetri di pene, come fa a slabbrare…“.

Mario Barba