Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

Vende la verginità della figlia ad un imprenditore. Ma il suo diabolico piano va a rotoli

0
CONDIVIDI

Un’ammissione sconvolgente, che aiuta a fare luce su una vicenda che lascia senza parole. Un’agente immobiliare di 35 anni ha venduto la verginità di sua figlia ad un ricco imprenditore. Il tutto solo per un’ingente somma di denaro.

Il “mostro” in questione risponde al nome di Irina Gladkikh, di nazionalità russa, attiva nell’immobiliare. La donna è stata subito arrestata dalla polizia insieme ad una sua amica. Sono state proprio le indagini portate avanti dalle forze dell’ordine a far emergere il quadro agghiacciante dell’intera vicenda.

Irina e la sua amica si erano recate a Mosca per presentare la ragazzina al facoltoso impenditore. I patti erano questi: l’uomo avrebbe abusato a suo piacimento della giovanissima in cambio di una grossa cifra. Ma l’imprenditore in questione era in realtà un’esca della polizia: gli agenti hanno messo in piedi l’astuto piano per cogliere “in castagna” chiunque avesse risposto all’invito. Una sorta di “amo”, al quale Irina Gladkikh ha pienamente abboccato.

Alla fine, la donna ha anche confessato tutto in un video, raccontando nel dettaglio l’accaduto. La mamma ha lasciato la piccola in albergo, da sola con il suo “aguzzino”. A quel punto sono entrati in azione gli agenti, che si sono presi cura della 13enne e hanno rintracciato la donna. Ulteriori indagini hanno fatto emergere che le due amiche erano anche solite prostituirsi per avere maggiori entrate.