Home Esteri: Ultime notizie dal Mondo

“Intatto” a due mesi dalla morte, il sorriso del monaco buddista lascia senza parole

CONDIVIDI

Sono davvero incredibili le immagini che mostrano un evidente sorriso sul volto di un monaco buddista defunto. Il suo corpo è stato riesumato dai seguaci due mesi dopo la sua morte.

Il monaco Luang Phor Pian è deceduto all’età di 92 anni il 16 novembre scorso in un ospedale della capitale thailandese di Bangkok, dopo aver combattuto a lungo con un male.

Originario della Cambogia, Pian ha trascorso la maggior parte della sua vita prestando servizio come noto guru spirituale e buddista nella provincia centrale thailandese di Lopburi. Il suo corpo è stato seppellito lì.

Questa settimana i suoi seguaci hanno rimosso il suo cadavere dalla bara, che si trovava nel tempio dove prestava servizio. Alla vista del perfetto stato di conservazione del corpo, i seguaci sono rimasti praticamente scioccati.

Sorprendentemente, Pian sembrava anche sorridente, con i suoi seguaci che scattavano le foto dell’incredibile momento e lo condividevano sui social media.

Il suo corpo appariva nel classico stato di qualcuno morto da non più di 36 ore. Uno stato talmente pacifico da convincere i seguaci del fatto che il monaco abbia veramente raggiunto il nirvana, l’ultimo obiettivo spirituale nel buddismo. I seguaci del monaco continueranno a pregare per lui fino all’ultima cerimonia, che si terrà in occasione del centesimo giorno dalla sua morte.